Smartphone: spegni il microfono, accendi la privacy - I suggerimenti del Garante

  • Notizia
privacy.jpg

l concetto è molto semplice: se si attivano sistemi di controllo vocale, come i ben noti Google Assistant, Siri, Alexa e via dicendo, lo smartphone deve poter ascoltare le voci presenti nelle vicinanze. Questo, di fatto, è il solo modo per poter captare le parole e tradurle in comandi.

Questi sistemi hanno però di default delle limitazioni, in genere un comando che dice all’assistente vocale che, da quel momento, l’utente vuole effettivamente passargli dei comandi. Il classico “Alexa” “Ok Google” o “Ehi Siri”, per intenderci. Quando la tecnologia riceve il comando, entra in una modalità di ascolto delle parole che riceve e da seguito alla richiesta. Senza il comando di attivazione, in teoria, lo smartphone non interpreta alcuna parola. Tanto che, al limite, può succede di attivare il comando per sbaglio, pronunciandolo senza rendersene conto, o perché l'assistente interpreta male delle parole e, di fatto, sente "Ehi Siri" o "Ok Google" anche se non sono pronunciati.

Tuttavia questo potrebbe lasciare spazio al cosiddetto “marketing intrusivo”. Infatti i nostri smartphone e apparati per la casa, proprio per essere pronti ad ascoltare la parola di attivazione, di fatto hanno il microfono costantemente acceso,

E poi ci sono tutte le altre app che, tra le autorizzazioni di accesso richieste al momento dell'installazione, inseriscono anche l’utilizzo del microfono. Spesso, come utenti, concediamo questi permessi senza pensarci troppo e senza informarci sufficientemente sull’uso che verrà fatto dei nostri dati.

Poichè la prima linea di difesa della nostra privacy è sempre la consapevolezza, se vogliamo provare ad evitare di essere esposti ad eventuali ascolti indiscreti, possiamo adottare alcune semplici ma importanti accortezze.
- Installiamo sul nostro smartphone solo le app che consideriamo davvero utili e/o indispensabili per le nostre necessità quotidiane. Più app installiamo, infatti, maggiore sarà la quantità di dati che verranno raccolti, trattati e potenzialmente diffusi. E non tutte le app garantiscono gli stessi standard di sicurezza e protezione della privacy.

- Una app può richiedere l’autorizzazione ad accedere a vari sensori e funzionalità (fotocamera, microfono, geolocalizzazione, ecc.) e ai nostri dati (archivio immagini, rubrica, calendario, ecc.). Prima di accettare, chiediamoci sempre se tale accesso è davvero utile e indispensabile per l’utilizzo che faremo della app, oppure se è meglio evitare.

- Se decidiamo di concedere l’accesso da parte di una app ai sensori e funzionalità del nostro smartphone (fotocamera, microfono, geolocalizzazione, ecc.) e ai dati che contiene (archivio immagini, rubrica, calendario, ecc.), leggiamo sempre PRIMA con attenzione l’informativa sul trattamento dei dati personali, per capire, ad esempio, quali e quanti dati potranno essere raccolti, come potranno essere utilizzati, per quali fini, da chi.

- Anche quando abbiamo già concesso alle app l’autorizzazione per l’accesso ai sensori, alle funzionalità e ai dati del nostro smartphone, possiamo comunque decidere di disattivare il permesso di utilizzo, magari lasciando attive le autorizzazioni solo per quelle applicazioni per cui possono essere indispensabili o quasi (ad esempio, il microfono per la messaggistica, se si vogliono inviare anche messaggi vocali).

COME DISATTIVARE LE AUTORIZZAZIONI DI ACCESSO AL MICROFONO DA PARTE DELLE APP INSTALLATE SULLO SMARTPHONE?
Disattivare l’uso dei microfoni da parte delle app installate su smartphone con sistema operativo ios

• Cliccare il pulsante “IMPOSTAZIONI”

• Cliccare il pulsante “PRIVACY”

• Cliccare “MICROFONO”

• Scegliere le app per cui l’uso del microfono non è essenziale e disattivarlo

Disattivare l’uso dei microfoni da parte delle app sugli smartphone con sistema operativo android

• Cliccare il pulsante “IMPOSTAZIONI”

• Cliccare il pulsante “PRIVACY”

• Cliccare “GESTISCI AUTORIZZAZIONI”

• Cliccare “MICROFONO”

• Nella lista delle app, scegliere quelle per cui l’uso del microfono non è ritenuto essenziale e disattivare il consenso all’utilizzo.

Per ulteriori informazioni 0554939921